Alla cortese attenzione dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti…

La comunicazione sul tema della violenza troppo spesso dimostra l’esistenza di una cultura che tollera, legittima, persino alimenta la violenza (maschile) contro le donne. Proprio dal disgusto che termini come “raptus”, “amore malato” o “pista passionale” generano nell’animo di una donna è nata un’iniziativa importante: le attiviste del Rebel Network hanno infatti predisposto una lettera formale destinata al Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti di cui riporto in calce il contenuto integrale.

Partecipo a tale iniziativa e invito a farlo anche voi scrivendo sotto il post di cui al link: https://www.facebook.com/rebelntw/posts/1875577132672478:0

oppure inviando una mail a rebelnetworkitaly@gmail.com

Nella pagine facebook del Rebel Network è già presente l’elenco delle associazioni e delle singole persone che hanno aderito.

Ogni giorno alle 14 sarà inviato l’aggiornamento firme al Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti.

 

 Immagine di Stefania Anarkikka Spanò

———————————————————-

Le Attiviste di Rebel Network,

chiedono all’Ordine Nazionale dei Giornalisti di intervenire con una potente azione di moral suasion affinché nel dare le notizie relative ai femminicidi si abbandonino espressioni fuorvianti e sminuenti della gravità del reato quali “delitto passionale”, “raptus”, “pista sentimentale”, “gelosia”.

Questa terminologia induce di fatto a giustificare azioni criminali e violenze reiterate, non solo ostacolando il superamento di una cultura misogina ma rendendosene inconsapevolmente complice.

Chiediamo inoltre che l’Ordine inserisca tra i suoi obiettivi prioritari del 2017 la scrittura e ratifica di una “Carta del Rispetto della dignità delle donne”. Una carta che sappia, come la “Carta di Treviso” per i minori (si pensi all’ uso del termine “baby-squillo”), dare indicazioni deontologiche definitive su come rispettare l’immagine e la dignità delle donne.

Crediamo che questo documento potrà essere una fondamentale dimostrazione di quanto l’Ordine vorrà contribuire, con tutte le donne e gli uomini di questo Paese, a fare la sua preziosa parte in quel cambiamento culturale necessario e non più rinviabile per contrastare il femminicidio e porre fine alla violenza maschile contro le donne.

Rebel Network, con le giornaliste associate, è a disposizione dell’Ordine per eventuali confronti e approfondimenti in merito, nonché per contribuire a giornate formative sul linguaggio e le modalità di comunicazione.

Rebel Network – rete Attiviste per i Diritti

Recent Posts

Archives

MelaniaMieli Written by:

Be First to Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *